12/3/2018
Fattoria La Gerla. Che emozioni da Montalcino!

Siamo al secondo appuntamento di quest'anno in Enoteca Catullo!

Venerdì 23 Marzo 2018 alle ore 20,00 nella sala privata dell’Enoteca Catullo presenteremo una piccola (95.000 bottiglie prodotte) ma grande Azienda di Montalcino,

Fattoria La Gerla

La Gerla è l’antico podere “Colombaio” di proprietà della famiglia Biondi Santi sino al 1974 quando Sergio Rossi, ex pubblicitario milanese scomparso nell'agosto 2011, decise di cambiare vita e dedicarsi a produrre vino di qualità.
Oggi la cantina è gestita con maestria e consapevolezza dalla Moglie di Sergio, Donatella Monforte.
Un’azienda gioiello che lavora esclusivamente uva Sangiovese Grosso di proprietà.
Nel corso della conviviale saranno presentati i tre vini a mio parere più rappresentativi della Gerla.
Esordiremo con il

Rosso di Montalcino D.O.C. 2016

in abbinamento ad uno stagionato e saporito Prosciutto di Cinghiale.

Proseguiremo con una Vellutata di Fave di Leonforte con Ceci di Spello e Burratina di Barletta alla quale affiancheremo un superbo

Brunello di Montalcino D.O.C.G. 2010

Un Brunello che da sempre oltrepassa l’importante soglia dei 90/100 di punteggio da parte delle più influenti guide ai vini di tutto il mondo.

La terza portata è conseguente ad una richiesta di parecchi di Voi.
Per la prima volta replicheremo un secondo piatto presentato tempo fa.
Si tratta di una preparazione piuttosto complessa, tratta da uno splendido film del 1987, premio Oscar quale miglior film straniero.
Parliamo de Il Pranzo di Babette, sceneggiato e diretto da Gabriel Axel, tratto dall’omonimo racconto di Karen Blixen.
Il piatto protagonista sarà: Cailles en Sarcophages.
Una Quaglia di buona dimensione, disossata e ripiena, cotta nel coccio, servita su una tartelletta salata.
Qui l’abbinamento è d’obbligo con il Top Wine aziendale:

Brunello di Montalcino D.O.C.G. Riserva gli Angeli 2010

E’ il vino di punta dell’azienda, ottenuto dalla vinificazione delle uve migliori provenienti dalla vigna simbolo, quella Vigna gli Angeli che per prima è stata piantata nel 1976.
La selezione delle uve è severa e drastica fino a raggiungere una resa in uva/ha pari a 65 quintali.
Il risultato è un vino estremamente complesso, sia nei profumi dove prevalgono note speziate e di tabacco, sia nella tessitura tannica davvero unica.
Vino prodotto solo nelle grandi annate, adatto al lunghissimo invecchiamento.
Questi i giudizi dei tre personaggi più influenti nel mondo del buon bere: 95/100 da Bruce Sanderson's, 96/100 da James Suckling, 92/100 da Robert Parker.
Sarà senz’altro una degustazione emozionante!

Come sempre pochi posti disponibili, riservati alle prime persone che effettueranno la prenotazione.

Prenotatevi per tempo chiamando il n° 037232077.

Powered by AlphaTeam