21/3/2019
Sabato 30 Marzo, ore 20,00: doveroso omaggio ai mitici vini di Angelo Gaja.
Angelo Gaja, conclamato recentemente Il Produttore dei Produttori!
Save the date!

Pochi giorni fa Angelo Gaja è stato proclamato il Produttore dei Produttori dal prestigioso Istituto dei Masters of Wine.
"Non riesco a pensare a nessuno più degno di ricevere questo premio".
Queste le parole di Adrian Garforth MW, presidente dell'Institute of Masters of Wine che ogni anno assegna il premio "Winemakers' winemaker award", il riconoscimento assegnato al produttore dei produttori nel mondo che riconosce eccezionali risultati nel campo della vinificazione ed è scelto da una giuria di produttori vinicoli che comprende tutti i Maestri del Vino che sono viticoltori e i vincitori del passato.
Quest'anno l'istituto ha scelto di assegnarlo ad Angelo Gaja: "Angelo non ha mai avuto paura di sfidare le convenzioni e le norme, dice Garforth, ma sempre con l'enorme impegno verso i più alti standard di qualità nella vinificazione.
Insieme alla sua famiglia, ma anche attraverso l'Istituto Grandi Marchi, continua a promuovere i più alti standard di eccellenza, cultura e tradizione nel vino italiano.

Non potevamo quindi non dedicare una delle nostre serate conviviali al grande Maestro.

In questa occasione, considerata la rarità dei vini in degustazione, sarà una serata a numero chiuso.

Sabato 30 Marzo 2019 alle ore 20,00 saranno questi i protagonisti principali in ordine di apparizione:

Langhe DOP 2016 Gaia & Rey
Barbaresco DOCG 1999
Barbaresco DOCG Costa Russi 1988

Tre vini rarissimi, leggendari, straordinari, che abbineremo a tre preparazioni della nostra cucina.

Esordiremo la serata con:

Caviale fresco Asetra servito con scalogno e bianco e rosso d’uovo. Un meraviglioso connubio con lo Chardonnay Gaia & Rey.

Proseguiremo con:

Tortelli alla farina di castagne con ripieno di porcini e patate serviti nel loro ragout. Un piatto della nostra tradizione che esalterà le caratteristiche organolettiche del grande Barbaresco 1999.

Il secondo piatto è frutto di una richiesta specifica da parte di parecchi Amici Clienti. Sarà la terza replica negli ultimi due anni:

Si tratta di una preparazione piuttosto complessa, tratta da uno splendido film del 1987, premio Oscar quale miglior film straniero.
Si tratta de “Il Pranzo di Babette”, sceneggiato e diretto da Gabriel Axel, tratto dall’omonimo racconto di Karen Blixen.
Il piatto protagonista saranno le: Cailles en Sarcophages.
Una Quaglia di buona dimensione, disossata e ripiena, cotta nel coccio, servita su una tartelletta salata.
Il piatto clou della conviviale sposerà il maestoso Barbaresco Costa Russi 1988.

Ci sarà, ovviamente, anche un dessert che, per tradizione, sveleremo soltanto all’atto finale.
Posso solo anticipare l’abbinamento, che sarà degno di questa grande degustazione. Il primo vino bianco nella storia dell’enologia italiana, a conquistare 100/100 da Robert Parker.
Epokale 2010 Alto Adige Gewürztraminer Spatlese, prodotto dalla cantina Tramin.
Il celeberrimo vino affinato in miniera.
Ricercatissimo e introvabile!

Per più informazioni e prenotazioni telefonate al n°: 037232077.
Per 48 ore le iscrizioni saranno riservate esclusivamente agli Amici iscritti al sito.
In seguito sarà pubblicato l'annuncio al pubblico di Facebook.

Powered by AlphaTeam